N° 73 ter del 26 gennaio 2019


Editoriale

MEMORIE

Nella vigilia della giornata della memoria Oblomov si ricorda di esistere e pubblica un omaggio di Alfredo Padalino a Massimo Troisi, che partendo dal suo film più famoso, sottolinea la natura una e trina del personaggio ed evidenzia i numerosi riferimenti alla società ed alla religione di cui sono intrisi i suoi sketch comici, in cui gioca a deridere entrambe col suo spirito dissacrante ed amaro.

La memoria è fondamentale, la memoria è la nostra anima: valorizzare la memoria serve a non dimenticare il passato, sia le esperienze peggiori che quelle da ricordare. Mantenere vive le prime, come si propone di fare la giornata della memoria, serve a far sì che tragedie come la dittatura nazi-fascista non debbano mai più verificarsi. Rinverdire le seconde, come cerca di fare il nostro collaboratore, impedisce che persone memorabili e fatti significativi cadano nell’oblio.