set 04, 2013 | Post by: admin Commenti disabilitati

UN ESORDIO SPECIALE di Michele Colucci

 

“Un compleanno speciale” di Basilio Paolo Colucci – Edizioni Albatros

Presentazione presso Galleria Manfredi in corso Manfredi a Lucera sabato 7 settembre alle ore 20.00

Basilio Paolo Colucci, già autore di un saggio sulle origini della sua famiglia e di un diario di viaggio sul Messico, esordisce nella narrativa licenziando un romanzo che è più un racconto lungo, di sole 100 pagine, ma tuttavia denso di accadimenti e sorprese.

E’ una storia sull’amicizia, lontana anni luce da quelle picaresche e avventurose, proprie dei romanzi ottocenteschi, alla Dumas per intenderci, quanto piuttosto sulla curiosità, quel desiderio morboso che improvvisamente assilla uno dei protagonisti, Filippo, meccanico romano felicemente sposato e con prole: quello di ritrovare trent’anni dopo i due compagni con cui aveva maggiormente familiarizzato durante il servizio di leva e scoprire che direzione hanno preso le loro esistenze, oltre che rinfocolare la vecchia amicizia rimasta per così tanto tempo sospesa.

Ma è anche una storia di solitudini, come quelle che, in maniera completamente diversa, attanagliano altri due protagonisti, anche geograficamente agli antipodi: il terzo dei commilitoni, quel Mario, nel frattempo diventato un ricco imprenditore milanese, da sempre taciturno e riservato ma in fondo insoddisfatto della sua esistenza grigia e priva di emozioni, da un lato, e Marino dall’altro lato, il giovane siciliano insoddisfatto della sua vita nell’isola di Lipari, che cogliamo proprio nell’atto in cui, perduto l’unico legame familiare che lo legava all’isola, la madre prematuramente scomparsa per una malattia improvvisa, si trova di fronte al bivio, alla scelta fatidica se restare o cercare fortuna e soddisfazioni altrove.

A pensarci bene è anche una storia sul tempo, sulle trasformazioni che il trascorrere del tempo opera sui nostri corpi, nelle nostre anime, nei nostri affetti

Cosa succederà e se e come i singoli protagonisti riusciranno ciascuno nei propri intenti, se ce la faranno a sconfiggere le proprie frustrazioni, questo è un piacere che non svelo e che riservo ai lettori che vorranno compiacersi di scoprirlo scorrendo le pagine che, da un certo punto in poi della storia, prendono letteralmente il volo e scorrono fino alla fine in un fiato.

Auguro a Basilio, per gli amici Paolo, medico temporaneamente prestato alla letteratura, di invertire al più presto l’ordine dei suoi campi di interesse e di trasformare il suo attuale hobby nella principale occupazione.