ott 24, 2013 | Post by: admin Commenti disabilitati

L’ETERNO RITORNO di Benedetta Ventrella

LES REVENANTS serie tv in onda su Canal +

Cosa succederebbe se i morti tornassero a vivere?

Non sotto forma di zombie ma come resuscitati, reincarnati in sé stessi, dotati di tutte le facoltà umane e desiderosi di ricominciare la loro vita nel punto in cui si era interrotta, di riprendersi ciò che hanno lasciato sulla terra.

Il quesito iniziale è la premessa del racconto della serie televisiva francese Les Revenants, che mette in scena il ritorno di un gruppo di defunti in una piccola cittadina di montagna sulle rive di un lago. Dietro l’apparenza linda e perfetta dei luoghi, al limite dell’asetticità, si celano moltissimi segreti, come nella tradizione inaugurata da Twin Peaks di David Lynch, che per Les Revenants è punto di riferimento imprescindibile.

La prima stagione della serie, otto episodi andati in onda in Francia circa un anno fa (a partire dal novembre 2012) su Canal +, potrebbe essere letta come il tentativo di interpretare un classico tema horror, i morti viventi, alla luce di un certo cinema francese, riflessivo, intimista e speculativo.

Les Revenants merita di essere vista proprio perché riesce a mantenere un equilibrio tra i meccanismi del genere thriller e il problema del reinserimento reale degli ex morti nella comunità, analizzando le modalità della reintegrazione sociale, relazionale ed emotiva.

La messa in scena è algida e si avvale della colonna sonora originale firmata dagli scozzesi Mogwai, che rileggono la tradizione dei temi horror alla luce del loro consolidato post-rock.

Il ritorno dei morti crea instabilità e angoscia nei loro cari, non gioia e senso di sollievo ma una precarietà e uno sconvolgimento che misteriosamente si riflettono anche sull’ambiente naturale che circonda il villaggio, oggetto di inquietanti mutamenti.

La seconda stagione è prevista per il 2014. Nel frattempo il remake statunitense di Les Revenants è stato annunciato dal canale A&E.