nov 17, 2012 | Post by: admin No Comments

GLOSSARIO 3
di Michele Colucci

MOGLIE: primate appartenente al genere umano femminile, dalle bizzarre abitudini alimentari. Fino a quando convive col marito (vedi) si alimenta pochissimo e non fa altro che passare da una dieta all’altra; dopo la separazione dall’uomo non smette un solo giorno di chiedergli gli alimenti.

MARITO: primate appartenente al genere umano maschile, dal singolare comportamento sociale: nella fase del corteggiamento della donna si atteggia da lord inglese; dopo il matrimonio e durante la convivenza con la moglie (vedi) rutta e scoreggia peggio di un hooligan (sempre inglese).

LENZUOLATE: il termine letteralmente richiama alla memoria ricordi antichi, di fila di lenzuola sciorinate al sole ad asciugare. In politica è stato introdotto metaforicamente, la prima volta, da Bersani per indicare le prime liberalizzazioni (vedi) da lui stesso timidamente introdotte, che altro non erano che provvedimenti alla rinfusa che toccavano tutti i settori economici, a tutela dei consumatori. Adesso viene usato, per lo più a sproposito, per indicare provvedimenti omnicomprensivi, come i c.d. decreti omnibus.

LIBERALIZZAZIONI: tentativo di togliere ad una casta, o quantomeno limitare, i privilegi più insopportabili, seguito da un rapido dietro-front non appena la casta toccata dal provvedimento di riforma si ribella e minaccia di mettere a soqquadro il paese. In genere dovrebbero essere compito delle coalizioni di centro-destra, fautrici del liberismo economico, che però, trattandosi di rogne che fanno perdere voti e precipitare nei sondaggi, spesso e volentieri passano la patata bollente a quelle di centro-sinistra, da sempre votate all’autolesionismo.

TRACCIABILITA’: bestia nera temutissima dagli evasori fiscali, in quanto indica la possibilità di risalire al percorso fatto dal denaro attraverso le tracce lasciate dalla varie operazioni bancarie, nonostante i tentativi di depistaggio, così come gli indiani d’America facevano con le tracce lasciate dai cavalli sul terreno.

ENDORSEMENT: letteralmente appoggio; termine frequentemente usato in politica per indicare l’approvazione di un alleato, ma non di rado anche di un avversario, verso determinate posizioni o dichiarazioni. Trattandosi di politici, abituati alle manovre oscure, è bene assicurarsi che l’appoggio, soprattutto quando proviene dal nemico, non avvenga da tergo, non si sa mai.